martedì 8 luglio 2014

Oreo di polenta bianca e polvere di olive nere con farcitura di crema d'orata


Divertente.
Il cibo talvolta oltre ad essere buono può essere anche divertente.....e questo è il caso!
Bocconi piccoli, piccoli esattamente come un oreo, neri come un oreo, tondi come un oreo.



Per realizzare una trentina di questi finger serviranno:

300 g di farina di mais biancoperla
1 litro di acqua
10 g sale grosso
300 g di olive nere( peso denocciolato)
1 orata di medie dimensioni
20 g di mascarpone
sale fino, scorza di limone, 1 spicchio d'aglio, 1 foglia di alloro


Il giorno prima: infornare le olive a 70° e lasciare asciugare per 5 ore.
Lasciar raffreddare e frullare fino a ridurre in polvere.
Portare al fuoco l'acqua, salare, al limite del bollore unire a pioggia la farina, frustare, cuocere e versare su di una placca unta. Lasciare raffreddare.
Tagliare con coppapasta tondo del diametro di 3 cm.
Portare al fuoco una pentola con acqua aromatizzata con foglia d'alloro, aglio, schiacciato, scorza di limone.
Cuocere al vapore l'orata eviscerata e sfilettata.


Lasciar raffreddare il pesce, frullare i filetti con il mascarpone e correggere la sapidità.
Introdurre in sac à poche, lasciar rassodare in frigo.
Far aderire ai tondi di polenta bianca la polvere di olive e pressare bene.
Disporre su metà dei tondi un ciuffo di crema d'orata.
Accoppiare gli oreo e servire subito.

Buon aperitivo a tutti:)))))



6 commenti:

edvige ha detto...

Una meraviglia questa mi sembra facile anche per me.
Il precedente piatto strepitoso ma non digerisco in nessun modo i peperoni. Buona serata anzi notte.

ilaria lotti ha detto...

sei divertente oltre che geniale!

FedeB ha detto...

Belli questi Oreo, Fabiana!!! :D

Mi piace leggerti e adoro queste chicche che condividi con noi! :*

simonaskitchen Simona Cherubini ha detto...

Son convinta che anche questi bocconcini sian stati mangiati in un battibaleno!! Bella ricetta, come sempre hai un tocco creativo! Simo

Giulia ha detto...

Geniale! L'idea delle olive essiccate usate come panatura è fantastica, ed immagino il connubio con l'orata...
La tua creatività non ha confini!
Giulia

la belle auberge ha detto...

Anche questa volta ti sei superata. Oltre ad essere bellissimi (e ingannevoli), questi finti Oreo devono essere squisiti!