venerdì 27 gennaio 2017

Tempi canari.....tre mesi ed il forno è quasi aggiustato!!!!

Ottima scusa possedere un forno generatore di black out costanti in tutto l'edificio, ottima scusa per non tentare neanche di accenderlo e dimenticare pure come si fa.
Ho rimosso completamente l'idea che si possa cucinare ed incredibile.....vivo bene lo stesso!!

Nel mentre mi sono attrezzata per fare altro.

Tipo; dedicarmi al fai da te e piantare chiodi in muri che prima tremano e poi si sgretolano mettendo in agitazione vicini super fifoni e delicatini



Andare a vedere la partita alla stazione dei bus, dove tutto costa meno e i cani indossano la divisa con eleganza assoluta



Lancio briciole a piccioni  onnipresenti 


Inseguo tedeschi orgogliosi dei loro sandaletti


Tento di parlare con pappagalli che in teoria dovrebbero saper rispondere


Non mi rassegno e continuo a bere caraffe di sangria tutte ugualmente deludenti:(((



Mi diverto a saltare sulle divertentissime strisce pedonali di Puerto


Curioso nei negozi di "alta moda"!!!!!


Elaboro articolatissimi piani anti-cucarachas perchè sono quasi tre mesi che mi cadono in testa mentre sono.....ehmm, lo vedete dove;))


Fotografo la mia nuova amica, parrucchiera sordomuta che non dice una parola, ma mi ha capita come nessuno mai.


Ogni tanto mi tuffo anche nella piscina che  comunque sta a 19° e proprio calda non è


catturo arcobaleni


Vado a tutte le rappresentazioni folkloristiche, senza perderne neanche una


Guido, con grande ansia fin sul Teide ed aspetto.....so per certo che Clint Eastwood prima o poi apparirà all'orizzonte!!


Talvolta mi rilasso con un tot di caipirinha


Mi godo le acconciature che mi capitano davanti al naso


Ammiro il fantasioso equilibrismo dei tedeschi al mare


Lancio con Chiara meravigliosi globos del deseo che volano altissimi



Mi godo la Cavalcada de Los Reyes Magos e torno a casa con un bottino di caramelle  scandaloso!!



Finchè un mattino, quando proprio non c'era alcuna urgenza, dopo circa tre mesi, bussa alla porta il tecnico, esattamente come se lo stessi aspettando da un minuto o poco più ed aggiusta il forno.

Ed ecco perchè oggi mi è toccato fare una torta!:))



domenica 27 novembre 2016

Puerto de la Cruz......¡Por fin!



Dopo anni di viaggi, viaggetti, tentativi, andate e ritorni...sono andata!

E' stato più complesso del previsto, si sono accumulati così tanti problemi che il mio  sembrava un progetto alla deriva ancor prima di vedere il varo, così ho chiuso gli occhi, comprato un biglietto e tentato il volo!

Ora sono a Puerto de la Cruz e come vedete ho già nuovi amici!;))


Questo cagnoletto passe le giornate alla finestra e gira la testa a destra e poi a sinistra seguendo minuziosamente ogni passante, esattamente come una comare, ma molto più silenzioso ed elegante.


A guardia del Muelle Pesquero c'è questa meravigliosa pescivendola, "padrona" di un litorale di sassi e di sabbia nera.



Alla Punta Puertito del Sauzal ho trovato scogli strapieni di granchi addormentati al sole.


 La Tasca sotto casa mia è un raro esempio di autentica canaritudine, carte, dadi e partite.


 Ci sono i volti dipinti sul retro dei palazzi.
Questo devo ancora capire se è Johnny Depp o un guanche( abitanti originari delle isole)

¿Quién sabe?



forse questo non sembra un omaggio al Jovanotti prima maniera "Gimme Five"??;))))




Per merenda puoi sempre farti un platano


Mi pare di intuire che non si esauriranno rapidamente



Se cammini cammini trovi anche alberi che ti sorridono


e promesse di tramonti che ti inchiodano esattamente dove ti trovi aspettando la magia di ciò che succederà.


Ci sono chiese piccole e di un bianco accecante



Ci sono "rigide! signorine in abiti locali che osservano  che tu non ti freghi qualche marmellatina di cactus nei negozi


 poi capita di trovare un supermercato dove ti imbatti nella più  grande quantità di dispenser mai vista al mondo


 e ti fanno pure assaggiare tutti questi dolcini qui, roscos, polvorones, cortadillos, hojaldrados......il paradiso del goloso.
Il mio paradiso!!


Il reparto pizze mi ha fatto tenerezza, una più orrenda dell'altra:)))))))))
Fortunatamente mi sono ripigliata subito   sniffando ogni prosciutto appeso...un profumo a dir poco commovente!


D'improvviso fra salumi e formaggi si sono materializzati con un frastuono assordante 20 suonatori di tamburi. Il casino è durato non meno di mezz'ora. Molto creativo;)







Altri suoni, altri odori, altre emozioni regalate dal calar del sole alla Bateria di Santa Barbara




e dalle giornate che iniziano guardando Punta Brava dall'alto



prima di scoprire un sentiero emozionante che dal Toscal conduce a Los Roques.
Pura magia! Un balcone sull'oceano, sui pensieri, sui sogni.





e poi se sei pronto a fare un tot di curve( non puoi non esserlo a Tenerife!!!!) puoi regalarti un luogo irreale, la piscina naturale del Charco de la Leja a san Juan de la Rambla



ed un sentiero che nessuna fiaba può aver descritto, ma che ogni principessa vorrebbe per sé!!


 Quando sei a Garachico, prima capitale dell'Isola, ti senti alle porte del mondo, pronta al volo...




e buon volo a tutti, amici.